A caso.

Era da un po' che non andavo in crisi mistica in questo modo. Il problema è che da questi momenti di crisi non riesco a trarre fuori niente. Semplicemente, poi mi passa e non cambia niente, e allora ci rivediamo alla prossima crisi. Che bisogna fare per cambiare? Non so nemmeno che cazzo scrivo a fare, perché non serve a un cazzo di nulla. Adesso sto pensando di contattare un altro terapeuta, giusto per un parere, e possibilmente uomo perché delle donne mi sono rottx i coglioni. Alla fine, non ho mai avuto a che fare con terapeuti uomini. No, non è esatto: ho sperimentato la psic4nalisi per pochissimo tempo con un uomo e sono scappatx (Freud non fa per me) e poi fui affidatx dalla asl a un tirocinante che all'atto pratico non poteva aiutarmi in quanto “semplice” psicolog0 non specializzato.

Alla fine non ho mai scelto!

Iniziò tutto con una impegnativa del medico che richiedeva una visita psichiatrica. Ovviamente andai alla ASL. Ovviamente, quel che c'è, c'è. Dopo poche visite la dottoressa mi girò a una sua collega di fiducia, privata, che è ancora la mia psichiatr4, anche se ora siamo in iato. Poi la psichiatr4 mi ha girato temporaneamente a una sua collega specializzata in metodologia differente dalla sua, e tuttora sono con lei.

Nel corso del tempo ci sono state interruzioni da parte mia (con la psichiatr4) e periodi in cui lei non esercitava. Allora ho cercato aiuto altrove, anche se con esiti inconcludenti.

Ma in sostanza non ho mai scelto a chi affidarmi, perché sono statx sempre appioppatx a qualcuno.

Ma sono io che non sono un/una brav* paziente e sono particolarmente resistente e non collaborativ* e perdo solo tempo e dovrei lasciare perdere e andare a zappare a calci nel culo (perché notoriamente è così che si risolvono i problemi esistenziali) oppure devo solo trovare qualcun* che mi ispiri fiducia per davvero e non perché devo accettare le cose così come sono e adeguarmi e avere paura di dire che forse è meglio fare festa perché mi sembra di non migliorare? Sono io che non capisco un cazzo di come funziona una terapia e non voglio veramente guarire, o ci può essere manchevolezza dall'altra parte e non ho trovato chi mi prend* per il verso giusto?